• Prodotti
  • Prodotti speciali
  • Pezzi di ricambio
  • Documenti
  • Servizi
  • Società
  • Contatti
  • Condizionamento dell’aria
  • Refrigerazione
  • Energie rinnovabili
  • Manutenzione industriale
Siete qui : Home > Servizi > Il consiglio di FROZY > Pulizia delle installazioni frigorifere
Pulizia delle installazioni frigorifere

Pulizia delle installazioni frigorifere inquinate

L’impiego di un fluido di pulizia deve rispettare una procedura ben definita e abbastanza complessa,
inoltre richiede spesso lo smontaggio di una parte dei componenti dell’installazione e la sostituzione del fluido frigorigeno.
Questo tipo di operazione non permette di mantenere l’impianto in funzione.
Esistono soluzioni semplici ed economiche che permettono di risolvere la maggiore parte dei problemi riscontrabili in un’installazione :
- senza fermare l’impianto
- senza sostituire il fluido frigorigeno né l’olio 

I filtri o le cartucce di pulizie chiamate « BURN OUT » rispondono a queste esigenze.
Sono composti da agenti chimici che permettono di neutralizzare gli acidi, l’umidità nonché di filtrare le particelle e di intrappollare le cere e le sporchie.

Come utilizzare questi filtri ?
CARLY propone prodotti adatti ad ogni tipo d’inquinamento.

a) Inquinamento dovuto all’umidità e/o a presenza di acidità
L’umidità a contatto del fluido frigorigeno e dell’olio provoca acidità.
Quando si verifica (tramite un indicatore VCYL) la presenza di umidità in un circuito frigorigeno, gli acidi sono probabilmente già presenti nel circuito.
E’ quindi necessario eliminare l’umidità e neutralizzare gli acidi.
La soluzione più semplice consiste nel montaggio di filtri « BURN OUT » sia nella condotta del liquido che in quella d’aspirazione.

a-1) Installazioni per la refrigerazione commerciale o il condizionamento dell’aria non reversibili
Si pulisce il circuito frigorigeno con dei filtri « BURN OUT », modello NCY (linea del liquido) e modello FNCY ( linea dell’aspirazione).
I filtri « BURN OUT » Carly hanno un attacco SCHRAEDER che permette la misura delle perdite di carico.
Dopo una settimana al massimo di utilizzazione, é necessario procedere alle seguente verifiche:

  • Presenza di umidità tramite un indicatore VCYL(S)
  • Acidità tramite test di acidità TESTOIL MAS O POE (prelievo olio nel carter del compressore)

Se si verifica sempre umidità, acidità o importanti perdite di carica, conviene ripetere l’operazione con nuovi filtri NCY e FNCY.

I filtri « BURN OUT » CARLY FNCY e NCY devono essere sostituiti da filtri ad uso permanenti modello FACY all’aspirazione e DCY sulla condotta del liquido.

Nota : I filtri NCY e FNCY sono intercambiabili con I filtri DCY e FACY.

Attenzione : I filtri “BURN OUT” sono filtri ad uso temporanei, non devono essere impiegati per più di una settimana.

a-2) Installazioni grande potenze (refrigeraione commerciale, refrigerazione industriale, AC)
La procedura ad eseguire é la stessa che quella indicata nel paragrafo a-1.
I componenti CARLY da utilizzare sono le cartucce CCY 48 N (CCY 42 N, CCY 100N).

Queste cartucce sono installate nei filtri a cartucce delle condotte del liquido o aspirazione.

Conviene anche controllare la presenza di acidità tramite i test di acidità dell’olio TESTOIL-MAS o TESTOIL-POE e l’umidità tramite un indicatore VCYLS.

Le cartucce CCY 48 N (CCY 42N, CCY 100N) dovranno essere sostituite da cartucce CCY 48 HP (CCY 42 HP, CCY 100 HP, PLATINIUM 48) sulla liquida e da cartucce CCY 48 I (CCY 42 I, CCY 100 I) sull’aspirazione.

a-3) Installazioni di condizionamento dell’aria reversibile o pompe di calore
La problematica non é la stessa perché il fluido frigorigeno può circolare nei due sensi.
L’intervento nel circuito frigorigeno é generalmente fatto all’esterno del gruppo di condensazione, per ragioni di garanzia e di semplicità d’intervento.
Si può pulire un circuito frigorigeno tramite l’utilizzazione di un filtro “BURN OUT” biflusso tipo DDNCY posizionato sulla condotta del liquido e dell’aspirazione (Φ ≤ 5/8).
Quando il diametro del tubo all’aspirazione é superiore a 5/8 (16 mm) , conviene posizionare un filtro « BURN OUT », tipo FNCY (un solo senso di circolazione) all’aspirazione e chiudere l’unità di climatizzazione (pompe di calore) in un modo di funzionamento (caldo o freddo).

Un filtro disidratatore di pulizia doppio senso DDNCY permette di trattare sia il fluido frigorigeno che l’olio, senza cambiare il fluido frigorigeno presente nell’installazione.

Controllo simile a quello indicato nei capitoli a-1 e a-2.
I filtri “BURN OUT” CARLY FNCY e DDNCY dovranno essere sostituiti da filtri ad uso permanenti FACY (aspirazione) e DDCY (condotta del liquido).

Attenzione :
Se in occasione di un controllo periodico si verifica la presenza di acidità, non é sufficiente sostituire
l’olio, poiché l’olio é a diretto contatto con il fluido frigorigeno, anche quest’ultimo é acido.
La neutralizzazione dell’acidità nel circuito richiede oltre alla sostituzione dell’olio, anche il trattamento del fluido frigorigeno con dei filtri o cartucce « BURN OUT » (vedere procedura sopra indicata).

b) Sostituzione di un compressore
La rottura d’origine meccanica o elettrica di un compressore, genera delle particelle che inquinano il circuito.
Dopo avere sostituito un compressore, è opportuno montare un filtro « BURN OUT » sia sull’aspirazione che sulla liquida in modo da intrappolare le particelle e neutralizzare l’eventuale la presenza di acidità come indicato nel capitolo a).

c) Cambiamento del fluido frigorigeno , ad esempio R22
Il cambiamento di un fluido frigorigeno con un fluido di sostituzione richiede il cambiamento dell’olio.
Quando si sostituisce un olio minerale o alkilbenzenico con un olio poliestere (POE) é necessario procedere a più spurghi per limitare la presenza di olio minerale o alkilbenzenico nell’olio poliestere.
L’olio poliestere ha forte capacità detergente, pertanto distacca le impurità che finiscono nel fluido frigorigeno.
Per limitare i rischi d’inquinamento e intrapollare le particelle occorre impiegare dei filtri “BURN OUT” sia sulla liquida che sull’aspirazione.
La pulizia del circuito e lo spurgo dell’olio permettono di garantire il buon funzionamento dell’installazione.

© 2019 CARLY - Precisazioni legali
Source: http://www.carly-sa.it