• Prodotti
  • Prodotti speciali
  • Pezzi di ricambio
  • Documenti
  • Servizi
  • Società
  • Contatti
  • Condizionamento dell’aria
  • Refrigerazione
  • Energie rinnovabili
  • Manutenzione industriale
Siete qui : Home > Servizi > Focus Prodotti CARLYNEWS > Alette degli scambiatori
Alette degli scambiatori

Pulire e disinfettare le alette degli scambiatori

1) PERCHE pulire e disinfettare le alette degli scambiatori ?

CARLY  illustrationA seconda del loro impiego e delle condizioni ambientali, gli scambiatori ad alette possono incrostarsi velocemente.
Quelli situati all’esterno sono soggetti alle polvere industriali, ai pollini e agli scarichi di processi vicini.
Gli scambiatori situati nei locali o all’interno di una centrale di trattamento dell’aria sono soggetti agli scarichi di processi industriali o agro-alimentari, che possono favorire lo sviluppo di microrganismi.
In ogni caso l’incrostazione degli scambiatori influisce negativamente sul funzionamento dei sistemi termodinamici.
Questi residui inquinanti funzionano da isolanti e riducono la trasmissione di calore.

 

a : Le conseguenze dirette l’incrostazione degli scambiatori sono:

  • Riduzione dell’efficienza termica
    l’incrostazione delle batterie di un condensatore ad aria o di un aero-refrigerante provoca una riduzione dello scambio termico.
    Ad esempio l’incrostazione di un condensatore ad aria provoca un aumento della temperatura di condensazione di 5°C, genera una perdita di potenza del sistema termodinamico di circa il 7% e un aumento del consumo elettrico dal 16%.

    L’incrostazione di un evaporatore o di una batteria fredda di una centrale di trattamento dell’aria provoca ad una riduzione dello scambio termico.

  • Rischi di guasto delle apparecchiature
    • Burn out: L’aumento della temperatura di condensazione può causare un surriscaldamento dei compressori e danneggiarli.
    • Colpo di liquido: La diminuzione della temperatura di evaporazione e l’incrostazione di ghiaccio degli scambiatori può causare dei ritorni di liquido.
  • Aumento dei costi di gestione
    L’incrostazione degli scambiatori causa sempre una diminuzione dell’efficienza dei sistemi termodinamici, ma non solo: 
    • Un aumento dei costi di funzionamento (consumo energetico…), dovuto all’aumento dei tempi di funzionamento dei sistemi.
    • Un’aumento dei costi di gestione dovuto alle operazioni di manutenzione e di riparazione.

 

b : Le conseguenze indirette l’incrostazioni sono:

  • La corrosione delle alette
    Quando gli scambiatori termici sono incrostati la corrosione delle alette é più rapida, ad esempio sui condensatori ad aria.
  • Una riduzione della qualità dell’aria interna
    L’incrostazione delle batterie fredde favorisce lo sviluppo di microrganismi che peggiorano la qualità dell’aria.

 

2) COME pulire e disinfettare le alette dei scambiatori ?

  • Pulire con
    • CARLYCLEAN : Detergente alcalino concentrato non pericoloso per le alette dei scambiatori. Prodotto pronto all’uso, particolarmente conveniente per gli scambiatori molto incrostati. Si consiglia di utilizzarlo diluito (da 5 a 9 volumi d’acqua) per le superfici poche sporche.

    • CARLYNET : Sgrassante solvente, pronto all’uso, destinato alla pulizia dei piccoli condensatori incrostati da agenti grassi. Il prodotto é senza componenti clorati e fluorati.

  • Decontaminare con
    • CARLYBIO : Forte disinfettante battericida e fungicida, non aggressivo per le superfici. Conforme alle norme NFT 72.150, 72.170, 72.200 et 72.301.

 

 

    • CARLYPRO : Detergente e disinfettante, battericida e fungicida, non aggressivo per le superfici. Raccomandato per una buona pulizia degli evaporatori . Conforme alle norme EN 1040, EN 1275 et EN 1276.
  • Protteggere contro la corrosione con
    • CARLYCOAT : Rivestimento a base di pigmento d’alluminio, anti corrosione, pronto all’uso, efficace contro la corrosione.

 

 

3) QUANDO applicare i prodotti di pulizia e di disinfezione ?

La frequenza di pulizia o di disinfezione degli scambiatori dipende dalle condizioni ambientali e dallo stato delle incrostazioni. 

© 2019 CARLY - Precisazioni legali
Source: http://www.carly-sa.it